Zenit Arti Audiovisive è un casa di produzione indipendente nata nel 1992. Produce documentari, programmi factual e crossmedia per il mercato internazionale e italiano (Rai, Sky, Fox, Arte, ZDF, Ur, Yle, Dr, Canal Plus, History Channel, Discovery Channel, SBS, RSI, VPRO, CBC...). I film prodotti da Zenit hanno partecipato ai principali festival e premi internazionali (Idfa, DokLeipzig, One World, Sheffeld DocFest, Torino Film Festival, Prix Europa, Fipa, Banff, Japan
Prize...) conseguendo importanti riconoscimenti.

Nel 2005, nel 2009 e 2012 ha ricevuto uno Slate Fund dal Programma Media, e dall’anno 2007 ha potuto sviluppare e produrre i propri documentari grazie al sostegno del Piemonte Doc Film Fund.

Genere produttivo principale
Documentari
Genere produttivo secondario

Attività principale
Montaggio
Attività secondarie
Service, noleggio e vendita attrezzature
Area di mercato
Internazionale
Modalità produttiva
Su iniziativa
Natura giuridica
Cooperativa o consorzio
Anno di costituzione
1992
Iscritto a
Lingue di lavoro
Italiano inglese francese spagnolo
Referente operativo
Massimo Arvat
Principali progetti realizzati

In sviluppo:

YouTube Stories di M. Arvat. Sviluppato con  il sostegno del Programma MEDIA dell’Unione Europea.

Leonardo - La rinascita del genio di F. Galatea. Sviluppato con  il sostegno del Programma MEDIA dell’Unione Europea.

Il cielo è sulla terra di M. Arvat e N. Polledro. Sviluppato con  il sostegno del Programma MEDIA dell’Unione Europea.

Film prodotti:

Numero Zero
, regia di Enrico Bisi, coprodotto con Withstand.

Luce Mia
, di Lucio Viglierchio, prod. Zenit in associazione con Rai Cinema, con  il sostegno del Piemonte Doc Film Fund.

Waste Mandala
, di A. Bernard e P. Ceretto, prod. Zenit in associazione con Rai 3, con  il sostegno del Piemonte Doc Film Fund.

Ultima Chiamata
di E. Cerasuolo. Sviluppato con il sostegno del Programma MEDIA dell’Unione Europea, Piemonte Doc Film Fund e Istituto Paralleli, in associazione con Skofteland e Arte.

Cultural Shock di D. Tosco. Sviluppato con  il sostegno del Programma MEDIA dell’Unione Europea, in associazione con Rai Educational.

Andante ma non troppo di E. Cerasuolo, co-prod Arte / Zenit / Les Films d’ici con il sostegno del Programma Media dell’Unione Europea, Piemonte Doc Film Fund, Centre National de la Cinematographie e la partecipazione di YLE, Rsi, Fox International Channels.

Il fronte della Guerra fredda di F. Galatea, sviluppato con  il sostegno del Programma MEDIA dell’Unione Europea e realizzato con il contributo di Apulia Film Commission e Piemonte Doc Film Fund con la partecipazione di Rai 150.

Quando Olivetti inventò il pc
, co-prod Zenit / Docabout / Franti Nisi Masa, di A. Bernard e P. Ceretto, prodotto con il sostegno del Programma MEDIA dell’Unione Europea e Piemonte Doc Film Fund con la partecipazione di Fox International Channels Italy, Yle, UR, SBS; miglior documentario al RomaDoc Scient 2011 e vedere la Scienza 2012.

Almost married
di Fatma Bucak e Sergio Fergnachino, prod. Zenit in collaborazione con Don Quixote e MOVE, con il sostegno di Piemonte Doc Film Fund, Regione Piemonte, Festival Haivistomai. In competizione all'IDFA 2010, presentato al MoMa di New York nel febbraio 2011, Premio Casa Rossa al Bellaria Film festival 2011 e al Cinema del reale 2011.

Io, la mia famiglia e Woody Allen di L. Halilovic, prod. Zenit in collaborazione con Rai, con il sostegno del Programma MEDIA dell’Unione Europea, Open Society Institute, Piemonte Doc Film Fund, Regione Piemonte, Città di Torino. Premio UCCA e menzione speciale della Giuria al Bellaria Film festival 2009, Premio Cinema contro il razzismo 2009, Premio Alberto Manzi, miglior programma radio-televisivo educativo 2009, Premio del Pubblico, Balkan Sunflower Filmfestival 2009, Miglior documentario lungometraggio, Festival des 4 écrans 2009, Miglior documentario internazionale, One World Prishtina 2009, Miglior documentario italiano, Festival Visioni Fuori Raccordo, 2009, Miglior documentario d'autore Grand Prix Urti 2010, Palma d'oro, Zagreb Filmfestival 2010, Miglior opera prima, CMCA 2010, Silver Drum Award, NIFF Nepal International Indigenous Film Festival 2011, Kathmandu, Miglior Documentario, South East European Film Festival di Los Angeles 2011.

Il volto nascosto della Paura, 2008, di E. Cerasuolo e  S. Fergnachino, co-prod Arte/ Zenit/Les Films d’ici, con il sostegno del Programma Media dell’Unione Europea, Piemonte Doc Film Fund - fondo regionale per il documentario, Centre National de la Cinematographie e la partecipazione di YLE e CBC Radio Canada. Miglior documentario italiano al Roma Doc Scient 2009, Finalista Ufficiale al Las vegas International Film festival 2009.

I pirati dello spazio, 2007, di Enrico Cerasuolo, Alessandro Bernard e Paolo Ceretto, co-prod. Zenit/Studio International, Arte France con la partecipazione di The History Channel, Rai, Rtsi, Yle, Tsr, Vpro, Rtbf, Vrt, Sbs, Planete,Golden Prize al Roshd International Film Festival 2008, Teheran, Iran. Con il contributo di Regione Piemote e del Programma Media dell’Unione Europea.

La partita infinita, 2006, di Massimo Arvat, co-prod. Zenit/UISP, Premio don Luigi Di Liegro per il giornalismo e la ricerca sociale.

Peter’s Dream, 2007, di Enrico Cerasuolo, co-prod. Zenit / Amref / Mestiere Cinema.Premio per miglior documentario nella sezione lungometraggi al Festival Un film per la pace 2008.

Cannabis Rock
, 2005, di Franco Fornaris, co-prod. Zenit / Fandango, con il contributo della Regione Piemonte.

L’enigma del sonno
, 2004, di Enrico Cerasuolo e Sergio Fergnachino, co-prod Zenit / Les Films D’ici / Arte, ZDF, Discovery Channel, RTSI, YLE Teema. Premio Speciale della Giuria, Doc 2004, Torino Film Festival; Premio Speciale della Giuria, Castellana Grotte Festival Internazionale Documentario Scientifico di Esplorazione e di Avventura, 2005; Prix Spécial Film de Recherche Médicale, Festival des Entretiens de Bichat, Paris, 2005.

Un prezzo per la vita, 2001, di Kali van der Merwe, co-prod Zenit/Rai/RaiTrade.

Hard Living Kids, 2000, di Davide Tosco and John Fredericks, co-prod Zenit/Kaos Film/RTBF/Tele+.