Nella notte del 27 agosto 1973 si spegneva improvvisamente Carlo Mollino. Nello stesso anno, il 10 aprile, fu inaugurato il Teatro Regio di Torino, ultima stupefacente opera da lui realizzata in città. Architetto conosciuto anche come autore, fotografo, disegnatore di mobili e di automobili, aviatore, sciatore e teorico del discesismo, Carlo Mollino s’impadronisce di ogni tecnica per esprimere la sua funambolica creatività. Il suo eclettismo ci consegna probabilmente una chiave di lettura della sua aspirazione più intima: essere un creatore e costruttore di spazi e forme, dove trascorrere una vita " in poesia”.

A più di 40 anni dalla scomparsa di Carlo Mollino, crediamo che sia giunto il momento di una sintesi, attraverso la creazione di un’opera filmica documentaristica, che renda conto della sua unicità di uomo e artista: tenendo sempre presente la poliedricità del personaggio è necessario ricostruire l’identità di Mollino partendo dalla sua biografia. Sappiamo che Carlo Mollino è stato un geniale outsider nel panorama culturale italiano della sua epoca. Che ha viaggiato poco per il mondo anche se la sua vita è stata vorticosamente in movimento. Che ha goduto di amicizie profonde e amori appassionati anche se si è chiuso in un’aristocratica solitudine. Che è stato sempre guidato da un rigore estremo in ognuna delle forme espressive utilizzate. E sappiamo anche che ha amato molto la sua città, di un amore non sempre contraccambiato. Tutta questa materia umana e artistica non può che ispirare la scrittura del nostro documentario che, in linea con l’eclettismo e il rigore del personaggio, restituisca in forma visiva il racconto della sua vita e delle sue opere.

Soggetto
Enrica Viola, Fabio Scamoni
Sceneggiatura
Enrica Viola, Fabio Scamoni
Fotografia
Davide Gallizio
Montaggio
Musica originale
Giorgio Li Calzi
Altri credits
Consulente scientifico: Napoleone Ferrari
Direttore di produzione
Produttore
Patrizia Panzettini
Produzione
con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte - Piemonte Doc Film Fund - sviluppo dicembre 2017
Contatti
Una Film (Enrica Viola)