Le automobili influenzano i nostri sensi primari a tutti i livelli, hanno definito il mondo e hanno cambiato la società contemporanea.
La società dell’automobile sta rapidamente cambiando e con essa il concetto stesso di città. Fasce sempre più ampie di popolazione stanno modificando le loro abitudini e i loro desideri rispetto all’ambiente urbano in cui vivono.
UDITO, OLFATTO, TATTO, VISTA, GUSTO si sono ridefiniti e plasmati sull'affermazione della civiltà delle automobili, sono stati trasformati nelle loro funzioni primarie, esaltati da nuove percezioni. Il trionfo della macchina su ogni altro mezzo di trasporto ha creato, attraverso una fascinazione multi  sensoriale, un nuovo immaginario umano.
L'uomo che si è modificato per adattarsi all’autovettura, presto dovrà trasformarsi nuovamente. Il modello sociale fondato sull’automobile è in via di ridefinizione.
Sarà un cambiamento complicato e di vastissima portata.

La struttura narrativa seguirà l'impianto che ha caratterizzato i precedenti film di Michele Mellara ed Alessandro Rossi.
Il loro stile e la loro curiosità privilegia temi di vasta portata e di grande attualità trattati su scala internazionale e per un pubblico di tutto il mondo. I'm in love with my car costruirà un percorso di conoscenza e comprensione del tema centrale del film – il rapporto uomo-autovettura in un contesto urbano - sfruttando vari elementi narrativi che, combinati sapientemente tra loro, renderanno più coinvolgente ed efficace il racconto: accostamenti emozionali, la potenza evocativa di immagini e suoni, la suggestione tramite l'archivio (ufficiale e privato) storico e contemporaneo, ed infine l'immedesimazione con le vicende dei protagonisti dei singoli capitoli.
I'm in love with my car rappresenta, inoltre, un importante tassello nella nostra personale ricerca sui grandi temi della globalizzazione. Ricerca che abbiamo iniziato con Le vie dei Farmaci e proseguito con God save the green. Entrambi  sono film-documentari che riteniamo importanti per meglio comprendere il nostro presente. Anche questo  film documentario entra a pieno titolo all’interno di questo percorso di approfondimento e conoscenza che riteniamo assolutamente necessario per meglio comprendere il mondo intorno a noi, rifuggendo quindi le banalità e i facili stereotipi interpretativi.

Regia
Michele Mellara, Alessandro Rossi
Soggetto
Michele Mellara, Alessandro Rossi
Sceneggiatura
Michele Mellara, Alessandro Rossi
Fotografia
Michele Mellara
Montaggio
Marco Duretti, Michele Mellara, Alessandro Rossi
Musica originale
Nicola Bagnoli
Suono
Alessandro Rossi
Operatore
Michele Mellara, Francesco Merini, Umberto Romagnoli, Marco Cavalli
Altri credits
Fabio Viana Coggiola (mix e montaggio suono); Marco Fantozzi (color correction); Niccolò Manzolini per Seiperdue (Grafiche). Archivio Nazionale Cinema d'Impresa (Immagini di repertorio).
Organizzatore generale
Ilaria Malagutti
Produzione esecutiva
Ilaria Malagutti
Produttore
Ilaria Malagutti
Produzione
Mammut Film srl
con il supporto di programma Media della Comunità Europea con il contributo del Fondo Audiovisivo della Regione Emilia Romagna e con il sostegno della Film Commission Torino Piemonte e della Regione Piemonte (Piemonte Doc Film Fund - Fondo regionale per il documentario - produzione luglio 2016)
Distribuzione
First Hand Film
Premi e festival

Biografilm 2017 - Evento in programma al Biografilm

Contatti
Ilaria Malagutti (Mammut Film)