IN SVILUPPO / IN DEVELOPMENT
Release: 2019

Nell'estate del 1924 i quotidiani italiani riportano, oltre alle preoccupanti notizie sulla crisi economica, sulla paralisi parlamentare e sulle violenze politiche, le imprese di un inedito benefattore: il Principe White Elk, ricco capo pellerossa in visita in Italia.

Questo elegante "selvaggio" gira il Paese in camicia nera e fa il saluto romano. A ogni tappa del suo tour lancia sulla folla manciate di banconote e frasi d'ammirazione per il fascismo. Gli italiani, affamati e impauriti, vedono in lui una speranza. I fascisti, un esotico finanziatore. Gli uni lo sommergono di lettere di richieste, gli altri di onorificenze.  Ma non esitano a rinnegarlo non appena si inizia a sospettare che il ricco sovrano sia in realtà un incredibile bugiardo.

Da quattro anni seguo le tracce di Laplante, in due continenti. La sua storia rappresenta in maniera paradigmatica la relazione che si crea tra la massa e il potere, rapporto misterioso che in Italia ha da sempre risvolti d'avanguardia. “Il Principe White Elk” è l'occasione per affrontare questi temi da una prospettiva assolutamente nuova e di rileggere il nostro recente passato - e il nostro presente - sotto una nuova luce. Una luce inedita, la cui forza è resa ancora più evidente dalla recentissima scoperta del materiale d'archivio conservato presso il Museo Lombroso, materiale nascosto per quasi cento anni, proprio a causa della follia e ottusità del Ventennio.
La vicenda di White Elk, una storia di risonanza e interesse mondiali che ha avuto il suo terreno di gioco proprio a Torino, si ricollega anche a scenari, temi e personalità cui la nostra città è strettamente legata: le avventure immaginate da Emilio Salgari, il cinema muto, Lombroso, Massimo Mila, la casa editrice Einaudi.

Sceneggiatura
Giuseppe Leonetti, con la collaborazione di Wu Ming 2
Musica originale
Gatto Ciliegia contro il Grande freddo
Altri credits
Flylab Creative Media (Motion Graphic)
Produttore
Edoardo Fracchia
Produzione
Collaborazione alla produzione
con il sostegno della Film Commission Torino Piemonte e della Regione Piemonte (Piemonte Doc Film Fund - Fondo regionale per il documentario)
Collaborazione alla sceneggiatura
Wu Ming 2
Contatti
Giuseppe Leonetti (Incandenza film)