“Soggiorno, 2 ampie camere, luminoso, cerca inquilini che vogliano sperimentare claustrofobia, paura e morte”

“Quattro colleghi di lavoro in trasferta visitano un appartamento da affittare in seguito ad un annuncio. Entrati lo trovano completamente vuoto e quando decidono di uscire scoprono di essere chiusi dentro. Bloccati e senza poter comunicare con l’esterno il tempo passa finché uno di loro scompare...”

Nell'attuale panorama cinematografico italiano il cinema di genere è pressoché scomparso, questo nonostante il successo di pellicole straniere e un passato in cui l'Italia ha rappresentato un fulcro importante per diversi generi cinematografici, facendo scuola a tanti grandi registi stranieri moderni, daTarantino a Takashi Miike. Guardando al cinema internazionale per quanto riguarda l'horror, si riscontra un interesse mai sazio, che negli ultimi anni ha sviluppato un importante interesse nei confronti di un filone che, al gore e al mostro, sostituisce l'inquietudine e le atmosfere claustrofobiche, questo grazie anche al grande successo ottenuto dalle pellicole orientali (come la serie di Ring/Ringu e The Grudge). Il cinema horror, oltre che genere di intrattenimento per eccellenza, sempre di più diventa un veicolo per la disamina della natura umana portata agli estremi (come può avviene in sede di esperimento) e delle alienazioni della società moderna; incapace di coniugare le reali e intime esigenze della natura e della psicologia umana con quelle del consumismo e dell'apparenza. Interno 15 nasce in questo contesto. Con un'atmosfera rarefatta ed inquietante ci accompagna ad assaporare il senso di prigionia e claustrofobia che ci impone, a volte, questa società che arriva a “divorare” gli esseri umani in favore del nuovo e del bello. Da qui uno spunto di riflessione, tipicamente postmoderno: ciò che è nuovo e bello è al contempo migliore?

Sceneggiatura
Paolo Ferrara
Scenografia
Costumi
Francesca Cibischino. Giacomo Favara (Costumes Assistant).
Musica originale
Nelson Tordera
Operatore
Simonluca Chiotti (Camera operator)Alberto Ariola (Camera operator - Second unit)
Effetti speciali
Matteo De Simone
Trucco
Francesco Sanseverino (FX Make-up artist); Giacomo Favara (Make-up artist)
Segretario di edizione
Giuliano Piccolini
Altri credits
Marco Fantozzi (Colorist). Giulia Musso (Runner). Matteo De Simone (Director of post-production, Compositing). Ezio Gamba di Salt and Lemon (Finalizzazione DCP). Francesco Saccani (Head grip); Emanuele Cristini (Grip); Matteo De Simone (Data Manager); Federico Sassi (Gaffer). Michelangelo Alesso (2D Artist). Andrea Meloni (Storyboard); Matteo De Simone (Translator); Eric Foote (First language supervisior); Piero Passatore (Dialogues supervisior). Riccardo Pasio (Making off); Sandro Crisà e Dimitri Zampieri (Stills photographers).
Direttore di produzione
Emiliana Borruto
Co-produttore
Coop. Film Rouge
Produzione
APS Trigomiro Creativo (Torino)
Con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte
Assistente scenografo
Sara Fertino
Assistente alla regia
Micol Rosso
Contatti
Emiliana Borruto (APS Trigomiro Creativo)