Il territorio di Stromboli è unico: il vulcano erutta più di venti volte al giorno e gli abitanti lo chiamano rispettosamente “Iddu”, “Lui”. A dispetto della paradisiaca facciata estiva, ogni inverno la comunità ingaggia la sua lotta con il maltempo e gli abitanti sperimentano solitudine ed isolamento. La scuola rimane spesso chiusa. Carolina Barnao ha riunito i genitori nell' Associazione Scuola in mezzo al mare per fornire risposte ai problemi di discontinuità educativa sull'isola. La comunità si è auto-organizzata con lezioni non convenzionali e tenta di vincere un bando per la didattica a distanza. La posta in palio è lo spopolamento dell’isola stessa.

Sceneggiatura
Fotografia
Sabina Bologna
Montaggio
Andrea Di Fede
Musica originale
Davide Liuni
Suono
Sonia Portoghese (presa diretta)
Altri credits
Salvo Lucchese (Color correction)
Interpreti
la comunità di Stromboli.
Produzione
Moby Film di Gaia Russo Frattasi (Castagneto Po, TO) / Simone Bachini - Apapaja (Bologna)
con il sostegno di MIBACT, Film Commission Torino Piemonte e Regione Piemonte (Piemonte Doc Film Fund - Fondo regionale per il documentario - sviluppo 2012/produzione 2014)
Contatti
Moby Film | Gaia Russo Frattasi