Luminia, giovane clandestina che vive ai margini di una baraccopoli, ha un piano per uscire dalla sua situazione. Nel portarlo a termine si imbatte in Antonio, anziano malato e misterioso. Lo scontro tra i due, inevitabile e duro, porterà però a delle conseguenze del tutto inattese...

«Il film si sviluppa attorno a personaggi complessi, in una totale assenza di divisione tra buoni e cattivi. Antonio e Luminita mettono a nudo la crisi di un mondo che esiste e  circonda le nostre vite. Rappresentano due società diverse ma vicine, due momenti storici differenti (l’Italia dell’immigrazione interna degli anni Cinquanta e quella contemporanea, che ha visto sorgere una nuova schiavitù e nuovi poveri), in una storia in cui sono, loro malgrado, uniti. Il titolo del film richiama le sette opere di misericordia corporale che un cristiano, secondo la Chiesa cattolica, deve compiere nella sua vita. L’intero film è scandito dai cartelli che indicano le sette opere e che sottolineano di volta in volta il compenetrarsi e il legame tra le azioni dei protagonisti e il tema della misericordia».

Regia
Massimiliano De Serio, Gianluca De Serio
Soggetto
Massimiliano De Serio, Gianluca De Serio
Sceneggiatura
Massimiliano De Serio, Gianluca De Serio
Fotografia
Piero Basso (A.I.C.)
Montaggio
Scenografia
Giorgio Barullo
Costumi
Carola Fenocchio (Costumista); Micol Agricola (Assistente costumista)
Musica originale
Plus (Minus&Plus) - Mybosswas
Suono
Mirko Guerra (Fonico); Sonia Portoghese (Microfonista)
Operatore
Valentina Summa (Assistente operatore), Esther Venanzi (Aiuto operatore)
Trucco
Aiuto regia
Casting
Sara Patti, Giulia Mola (Assistente casting)
Segretario di edizione
Marta Loza
Altri credits
Daniele Manca (Segretario di produzione); Andrea Rigo (aiuto segretario di produzione); Maria Carolina Terzi (Direttore comunicazione); Antonello Nieddu (Polivalente di produzione). Franco Giannì (Amministratore). Paolo Nanni (Attrezzista); Lorenzo Mura (Capo squadra elettricisti), Andrea Rastellato (Elettricista); Paolo Mariotti (Capo squadra macchinisti); Francesco Saccani (Macchinista). Riccardo Olivero (Rumorista). Paolo Benitti (Video assist).
Interpreti
Roberto Herlitzka (Antonio), Olimpia Melinte (Luminita), Ignazio Oliva (Max), Stefano Cassetti (Angelo), Cosmin Corniciuc (Adrian), Ionela Ionita, Valeriu Revenco, Madalina Horobet
Direttore di produzione
Organizzatore generale
Produttore
Alessandro Borrelli - Petru Dorobantu
Co-produttore
Dan Burlac
Produzione
La Sarraz Pictures (Torino) - Elefant Film (Romania) - Lezard Films
con il contributo del MIBAC - Direzione Generale per il Cinema, con il supporto di Eurimages, in associazione con FIP Film Investimenti Piemonte, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte
Distribuzione
Cinecittà Luce
Assistente scenografo
Isabella Angelini
Assistente alla regia
Assistente di produzione
Chiara Marchetti
Vendite internazionali
Intramovies
Premi e festival

uscita nei cinema: venerdì 20 gennaio 2012

64 Festival di Locarno 2011, Premio Don Qijote, Premio Giuria dei giovani.
29° Torino Film Festival 2011, Festa Mobile: Figure nel paesaggio.

Annecy Cinéma Italien, Grand Prix.
Amilcar du Jury, Festival du Film Italien de Villerupt.
Incontri del Cinema d'Essai, Miglior attore Roberto Herlitzka.
Busan International Film Festival 2011, Official Selection.
International Film Festival of Marrakech 2011, Jury Prize.
BFI London Film Festival 2011, Official Selection.
Rencontres du Cinéma Italien de Grenoble, Grand Prix du Jury, Prix Jury Jeune.
Tertio Millennio Film Fest, Fondazione Ente dello Spettacolo, Premio "Navicella".

Warsaw Film Festival (Varsavia/Polonia, ottobre).
Rio de Janeiro Intl Film Festival (Rio de Janeiro/Brasile, ottobre).
Festival international du cinéma méditerranéen de Montpellier (Montpellier/Francia, ottobre).
FilmFestival Cottbus (Cottbus/Germania, novembre).
Festival del Cinema Italiano di Madrid (Madrid/Spagna, novembre).
Festival du Film de Vendôme (Vendôme/Francia, dicembre).
De Rome à Paris (Parigi/Francia, dicembre).