Un viaggio che partendo dalle Alpi, già scenario di due guerre mondiali, racconta la storia del corpo degli Alpini attraverso la storia del nostro paese per arrivare fino a oggi, ai nuovi scenari del mondo globale, alle missioni Nato ed in particolare ad una guerra dove, per storia e attualità, si concentrano nevralgici i destini di pace nel terzo millennio: l'Afghanistan. Un Paese dove solo vent'anni fa un pittore di Arte Povera Alighiero Boetti confezionava, con le donne Afgane, le sue colorate bandiere, e che ha visto fiorire la più bella poesia mediorientale, ma anche la più impressionante industria della droga da esportazione. Un paese degli "Stan" tra Russia ed Europa, tra Cina e Iran, crocevia di tanti destini tra cui quello di oltre 2800 Alpini Italiani che ormai da oltre cinque anni sono impegnati in una missione di "Pace" dove si combatte una guerra. Questo il motore narrativo del racconto, le storie dei militari Italiani della "Brigata Taurinense" . E ancora cosa resta della società civile Afghana a Kabul e che rapporti intercorrono tra questi e i nostri comandi sul territorio, quali invece i rapporti con gli alleati e con la leadership Americana dell'Operazione complessiva "ISAF" che oggi coinvolge 39 paesi.

Regia
Gigi Roccati
Soggetto
Gigi Roccati
Sceneggiatura
Gigi Roccati
Fotografia
Liborio L'Abbate, Genti Qafzezi
Montaggio
Gianluca Spreafico
Musica originale
Gabriele Bonolis
Suono
Giulio Milone
Operatore
Cristiano Ferreira, David Bertrand, Genti Qafzezi
Direttore di produzione
Federica Mariani
Organizzatore generale
Federica Mariani
Produzione esecutiva
Federica Mariani
Produttore
Mauro Tunis
Produzione
SGI (Torino)
Collaborazione alla produzione
con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte e della Regione Piemonte (Piemonte Doc Film Fund - Fondo regionale per il documentario - sviluppo aprile 2009)
Contatti
SGI (Federica Mariani)