Ripercorriamo il ruolo assunto dalle donne nella società italiana, dalla Resistenza alle battaglie per l'affermazione della parità e dei diritti, attraverso le storie e le testimonianze di alcune delle sessanta donne che hanno partecipato al progetto teatrale Non mi arrendo, non mi arrendo!. Anziane ex-partigiane, donne lavoratrici e pensionate protagoniste delle lotte per i diritti hanno trovato, grazie all’esperienza dei laboratori teatrali, la forza per portare in scena le proprie drammatiche esperienze. Profonde ritrosie a ricordare i ruoli di primo piano rivestiti nella Resistenza o a rievocare il dolore di ingiuste repressioni subite in ambito lavorativo sono state superate grazie alla presa di coscienza di aver fatto parte di un'unica grande corrente. Non stanno recitando: quella che portano sulla scena è la loro vita, sono le lotte che hanno vissuto sulla propria pelle e che hanno generato quell'attitudine profonda a “non arrendersi” nell'affrontare l'esistenza.

Il documentario intende raccontare la fatica, la determinazione con cui le protagoniste della Resistenza, insieme ad altre donne più giovani, hanno lottato e contribuito alla conquista di diritti sociali e civili che le comprendessero e dare così visibilità ad un pezzo della nostra storia recente, facendo emergere aspetti, modalità, contenuti e pratiche spesso assenti dal racconto della “grande storia”. A partire dalle testimonianze di alcune protagoniste di oltre sessant'anni di lotte per l’affermazione dei diritti delle donne nella società si indaga quel percorso che collega idealmente la partecipazione delle donne alla Resistenza alle successive battaglie per l’affermazione della parità e della libertà femminili. Raccontando quella nuova epoca che, dal diritto delle donne al voto nel giugno 1946 alla loro partecipazione all’Assemblea Costituente e alle battaglie sociali, produce cambiamenti culturali e politici e scrive le grandi leggi civili della nostra storia recente.

Regia
Cristina Monti
Soggetto
Gabriella Bordin, Mariella Fabbris, Cristina Monti, Rosanna Rabezzana, Elena Ruzza
Sceneggiatura
Gabriella Bordin, Mariella Fabbris, Cristina Monti, Rosanna Rabezzana, Elena Ruzza
Fotografia
Montaggio
Cristina Monti
Musica originale
Suono
Fabio Coggiola, Massimo Console
Interpreti
Bianca Secondo, Caterina Costa Giacometti, Michelina Marietta, Ornella Terracini, Bianca Guidetti Serra, Alberta Aluffi, Rosina Adriano, Ornella, Mariangela, Cecilia, Maria Rosa, Wanda, Carmen, Rina, Pia, Luciana, Ida, Carla, Lidia
Produttore
Gabriella Bordin
Co-produttore
Eufemia Ribichini per SPI-CGIL Torino
Produzione
Associazione AlmaTerra Centro Interculturale delle Donne Alma Mater (Torino)
con il sostegno della Film Commission Torino Piemonte e della Regione Piemonte (Piemonte Doc Film Fund - Fondo regionale per il documentario - produzione aprile 2008 - post produzione dicembre 2008)
Premi e festival

Torino marzo 2010 10° Piemonte Movie Panoramica Doc.

Contatti
Associazione Almaterra (Gabriella Bordin)